FRAMMENTI DI VITA #2

Fuori piove e si sta freschi
Fiori bagnati da miele
E una dea
Libellula la sua corazza di zaffiro
Le ali nervose
M’inquieto per la tua bellezza.
Taccio
Per sentire il tuo segreto
Sacro
Il silenzio che ci avvolge
Guardingo 
Quel signore lontano – cosa pensa?

Taccio
E lascio parlare la natura
Emerga la dea
Non si impaura
È un organo verde
Un violino d’argento
Un canto delicato
Ha sapore di oro.

Taccio
Così sia.
Emerga la tua melodia
Rami rossi
E pelle
Come la nebbia
Un tronco elegante, è una donna
Guardi in alto
E le nuvole
Corona di vapore per la tua chioma

Un attimo
Scolpito nella mia mente.
Non fuggire mai, ‘o dea
E questo quadro
Le pennellate ebbre di malinconia
I miei occhi
Colorati da questa orchestra
Di odori
Di sapori.

Non fuggire mai, o’ dea
Io taccio
Così sia.



Federico Trovato,
17/03/15


0 commenti:

Posta un commento